Sovana

Sovana

Sovana è uno dei Borghi più Belli d’Italia, e il motivo non è certo un mistero… è magnifica, affascinante ed unica nel suo genere! Già al primo sguardo ve ne innamorerete…

 

Piccola e intima, la cittadina di Sovana è uno scrigno dal valore inestimabile di edifici antichi, leggende e monumenti, un luogo da vivere e da scoprire in ogni suo aspetto più nascosto, per comprenderne la storia e le vicissitudini più importanti.

E’ l’antica Suana etrusca ed uno dei borghi più antichi di questo territorio.

Ogni edificio, monumento e chiesa qui racconta un passato antichissimo, tradizioni che si perdono nei secoli e stili architettonici che si fondono tra loro, ricordo di passaggi tra antiche dominazioni, lotte per il potere e grandi eventi storici.

Sovana è nota alle cronache per essere stata il luogo della nascita di uno dei personaggi storici più famosi, Ildebrando di Suana, meglio noto come Papa Gregorio VII, personaggio di spicco nella lotta per le investiture e protagonista delle vicende di Canossa.

Il borgo di Sovana è piccolo ma ricchissimo di attrazioni, attorno alla sua piazza principale, Piazza del Pretorio, sorgono alcuni degli edifici più importanti, il Palazzo Pretorio, che dona il nome alla piazza, il Palazzo dell’Archivio, il Palazzo Bourbon del Monte, la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Chiesa di San Mamiliano, oggi museo, la Loggia del Capitano, ed a pochi passi si trovano il Duomo, dedicato ai Santi Pietro e Paolo e la Fortezza Aldobrandesca.

Un po’ di storia

L’antica Suana nacque in epoca etrusca e divenne, dopo il 2380 a.C., un importante comune romano, ottenendo ben presto la cittadinanza romana. A partire dal V secolo la città di Sovana divenne sede Vescovile, ed è in questo periodo che si espande fino a diventare uno dei centri più importanti. Sotto il governo degli Aldobrandeschi venne costruita la fortezza (XI secolo), ed è in questo periodo che Sovana dona i natali a Ildebrando, divenuto poi Papa Gregorio VII. La città di Sovana passò nel 1200 agli Orsini, già signori delle Contee di Sorano e Pitigliano, gli Orsini governarono per oltre due secoli, fino alla metà del 1400, quando il centro venne conquistato dalla Repubblica di Siena, il dominio senese durò circa un secolo ed alla caduta della potenza senese, il potere passò ai Medici di Firenze, i quali posero Sovana sotto il controllo del Granducato di Toscana.

 

Cosa vedere a Sovana

Il borgo di Sovana è piccolo, intimo e raccolto, ed ogni edificio racconta una storia antichissima, fatta di lotte per il potere e dominazioni di nobili famiglie, molte le attrazioni da scoprire e visitare, per rivivere la storia di questo territorio…

PALAZZO PRETORIO :